Mancato Pagamento

ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO E ORGANISMI SIMILARI

 

Nel caso di mancati pagamenti relativi a veicoli appartenenti alle associazioni di volontariato e agli organismi similari non aventi scopo di lucro, consultare l’informativa dedicata.

 

GUIDA ALL’UTENTE: Rapporti di Mancato Pagamento Pedaggio emessi sulla rete di competenza di ATIVA S.p.A.

 

Quando il pedaggio non viene corrisposto (interamente o in parte) a causa di indisponibilità di denaro, credito insufficiente o mancanza o errata lettura di carte di Credito, Viacard e Bancomat, utilizzo improprio delle piste riservate, o per problemi tecnici al casello, viene emesso, sia nelle piste con operatore che in quelle automatiche, uno scontrino che attesta il mancato pagamento.

 

Su ogni scontrino vengono riportati i dati del veicolo (classe e targa), i dati di transito (data, ora, casello di uscita e, laddove disponibile, anche il casello di entrata) e l’importo da pagare.

 

Il pagamento del pedaggio può essere effettuato con le modalità di seguito indicate, valide per i rapporti di mancato pagamento emessi lungo la rete ATIVA (SATT – Tangenziale di Torino e diramazione Torino Pinerolo, Autostrada A5 tratta Torino-Quincinetto, bretella A4/A5 Ivrea-Santhià):

 

  • online (senza alcuna maggiorazione di spesa) utilizzando le seguenti carte di credito ;
  • presso tutti gli Uffici Postali tramite versamento dell’importo dovuto sul c/c: 30230106 intestato ad ATIVA S.p.A. Strada della Cebrosa 86 – 10156 TORINO indicando nella causale di pagamento, la targa e/o il numero del rapporto di mancato pagamento;
  • tramite Bonifico – CODICE IBAN: IT 51 Y 07601 01000 000030230106 – CODICE SWIFT: BPPIITRRXXX indicando nella causale di pagamento, la targa e/o il numero del rapporto di mancato pagamento;
  • presso il Centro Servizi – Punto Blu ATIVA di Settimo T.se – Barriera Autostradale di Settimo Torinese – Autostrada Torino – Aosta – A5 (Orario 09.00 -16.00 dal lun. al ven. esclusi sabato e festivi – Tel. 011.3814.420 risponditore automatico);
  • presso un esattore che gestisce una porta manuale dei caselli autostradali della rete ATIVA (entro 15 giorni dalla data del transito).

 

Una volta effettuato il pagamento del pedaggio, ricordiamo che non vi è necessità di inviare la ricevuta del bollettino/bonifico dopo aver effettuato il pagamento: la chiusura della pratica avverrà infatti automaticamente (purchè siano stati correttamente inseriti i dati sopra riportati).

Qualora il biglietto di mancato pagamento, per qualsiasi ragione, non sia stato emesso o risulti illeggibile e l’utente non sia riuscito a pagare il pedaggio seppure la sbarra si sia sollevata, invitiamo a contattare prontamente Ativa al seguente recapito email: info.rmpp@ativa.it fornendo con l’occasione tutti i dati di transito (casello, orario, pista ove nota, targa e tipologia di veicolo) al fine di ricevere tutte le indicazioni necessarie al pagamento del pedaggio.

 

Per le richieste di addebito, su Viacard di conto corrente o su Telepass, (da effettuarsi entro 15 giorni dalla data del transito), invitiamo gli Utenti a compilare il modulo online.

 

Nelle richieste di addebito su telepass; la richiesta potrà essere accolta solo ed esclusivamente se le targhe risultino associate ad un contratto telepass aperto e valido al momento del transito e, se il transito sia avvenuto in una pista dedicata telepass.

Le richieste di addebito su tessera viacard potranno essere accolte solo in caso di tessera viacard regolarmente emessa al momento del transito. Non è possibile procedere all’addebito del transito su viacard di importo a scalare.

 

Qualora il veicolo fosse stato venduto o locato, l’Utente deve compilare il modulo online indicando il nominativo al quale rinotificare il sollecito di pagamento e fornendo tutti i dati e documenti relativi alla vendita e/o locazione.

Secondo quanto previsto dal Codice della Strada (Art.176), l’utente sprovvisto del biglietto di entrata è tenuto al pagamento del pedaggio, calcolato dalla stazione di entrata più lontana. All’utente è data la facoltà di dimostrare oggettivamente (tramite scontrini, fatture, testimonianze di terzi, ecc.) l’effettiva stazione di entrata. In caso di smarrimento del biglietto di ingresso, invitiamo pertanto l’utente ad inviare la relativa documentazione che attesti il casello di entrata o, ad autocertificare la stazione di ingresso attraverso la compilazione del modulo online, insieme a copia di un documento d’identità valido. ATIVA si riserva tuttavia di effettuare i successivi controlli sulla veridicità di quanto dichiarato al fine di procedere alla rettifica dell’importo del mancato pagamento.

 

In caso di transito non effettuato, invitiamo l’Utente a compilare il modulo online, specificando le eventuali motivazioni a supporto della richiesta.

In caso di pagamento già effettuato, invitiamo l’Utente a compilare il modulo online, allegando la scansione/copia dell’avvenuto pagamento.

 

Per  i titolari di telepass, in caso di malfunzionamento dell’apparato o di mancata rilevazione dello stesso, avvisiamo che il pedaggio potrebbe non essere stato corrisposto a causa di mancato aggiornamento delle targhe abbinate al telepass stesso dando quindi vita ad un mancato pagamento. Invitiamo pertanto gli utenti a tenere sempre aggiornate le targhe in uso con il telepass attraverso una delle seguenti modalità:

 

 

  • direttamente sul sito internet www.telepass.it (come previsto nelle Norme e Condizioni Telepass art. 1.6);
  • presso un Punto Blu, un Telepass Point o altro Centro di Assistenza autorizzato;
  • inviando un fax al n°055.420.2373 o 055.420.2734;
  • telefonando al numero 840.043.043 del Call Center Commerciale di TELEPASS S.p.A;
  • inviando una comunicazione scritta all’indirizzo Telepass S.p.A. – Customer Care – Casella Postale 2310 Succursale 39 – 50123 FIRENZE.

 

Inoltre, se titolari di Abbonamento ATIVA al pagamento forfetario della tangenziale di Torino, si dovrà provvedere all’aggiornamento dei dati come previsto nelle Norme e Condizioni del Contratto di Abbonamento Ativa art. 4, esclusivamente con una delle seguenti modalità:

 

  • tramite l’apposita area del sito riservata agli abbonati;
  • inviando una e-mail all’indirizzo centroservizi@ativa.it o a mezzo lettera raccomandata o fax;
  • presso il Centro Servizi/Punto Blu Ativa di Settimo Torinese (Barriera Autostradale Settimo Torinese – Orario 09.00 -16.00 dal lun. al ven. esclusi il sabato e i festivi – Tel. 011.3814.420 risponditore automatico).

 

Trascorsi 15 giorni dal transito, senza che l’utente provveda alla corresponsione del pedaggio, l’importo sarà maggiorato delle spese di riscossione ed un sollecito di Pagamento Pedaggio verrà inviato al domicilio dell’intestatario del veicolo stesso.

 

Si rammenta all’utente che l’omesso pagamento del pedaggio, in quanto comportamento vietato dal Codice della Strada, potrà comportare altresì l’applicazione, da parte delle Autorità competenti, delle sanzioni amministrative di cui all’art. 176/11 e 21° comma del Codice della Strada (pagamento di una somma da € 87,00 ad € 345,00  e la decurtazione di 2 punti dalla patente di guida dell’effettivo trasgressore) per accertata violazione dell’obbligo di pagamento del pedaggio autostradale.

Paga online